Seleziona una pagina

Postura scorretta, tutti i rischi (e i rimedi)

La cattiva postura è una delle principali nemiche della nostra salute. Complice l’uso intensivo del computer che caratterizza la nostra contemporaneità, tutti ci ritroviamo in posizioni scorrette.

In particolare, tendiamo a prendere una posizione ricurva che, purtroppo, finiamo per mantenere anche quando ci alziamo o svolgiamo altre attività.

Si tratta di un’abitudine dannosa, che comporta diversi rischi per la salute. La buona notizia? Ci sono anche dei rimedi.

Postura scorretta: i rischi

Andiamo a conoscere uno per uno i rischi più comuni della postura scorretta, scoprendone le cause e cercando di eliminarli alla base.

1. Dolore intenso

Quando assumiamo una postura scorretta ci provochiamo uno dei dolori più fastidiosi al mondo: quello alla schiena. Questo perché costringiamo il corpo ad assumere una posizione di “rilassamento” che oltre a non essere normale fa lavorare di più i muscoli.
Contratture muscolari, dolori persistenti, fitte e bruciori sono gli effetti più comuni della postura scorretta, e vengono spesso trascurati. Questo è un grosso errore, perché si può arrivare ad avere problemi di salute a lungo termine, con dolori cronici specie nella zona lombare.

2. Scarsa circolazione

Spesso, oltre a incurvare le spalle, tendiamo anche a incrociare le gambe: questo è un altro errore, perché tenendo le gambe incrociate aumentiamo la pressione sugli arti e blocchiamo molti fluidi e gas che si muovono attraverso il nostro corpo. Tenere costantemente le gambe incrociate può anche portare ad avere dolori lombari e vene varicose, oltre che sciatalgie e gonfiori.

3. Stress e depressione

Forse non lo avresti mai detto, ma una postura scorretta può anche causare la depressione. Una nota rivista inglese, Health Psychology, ha infatti eseguito un’indagine su un campione di persone abituate a lavorare al computer per ore e ore.
Ciò che è risultato dall’indagine è che coloro che stanno seduti in maniera ricurva tendono a sviluppare stati d’animo negativi. Questo è dovuto anche al fatto che la cattiva postura porta a una cattiva digestione, riduce il testosterone e aumenta i livelli di cortisolo.
In sostanza, causa uno stress fisico che si ripercuote anche sulla sfera psicologica e mentale.

Postura scorretta: i rimedi

Come possiamo porre rimedio ai danni causati dalla postura scorretta? Ci sono diverse soluzioni, che possono aiutare a eliminare (o ad alleviare) i problemi che sono comparsi.

1. Rimedi al dolore

Per eliminare il dolore in maniera naturale, costringiti a portare la schiena a contatto con la sedia, tenendo le spalle alte e la testa ben dritta. All’inizio potrà sembrarti difficile, ma inizierai presto a vedere i miglioramenti.
Ricordati anche di mantenere le ginocchia all’altezza dei fianchi e i piedi ben appoggiati al pavimento. Se è possibile, tieni le braccia flesse, con un angolo di 75/90 gradi rispetto ai gomiti.
Un altro aiuto contro il dolore alla schiena causato dalla postura scorretta è fare attenzione ai pesi che si sollevano. Se stai spesso seduto e ti ritrovi a dover sollevare qualsiasi cosa, persino la più leggera, ricordati di tenere il petto in avanti e mantenere la schiena dritta durante il sollevamento.
Infine, se il dolore si fa fastidioso, prova la terapia del calore: applica un cerotto riscaldante. L’azione prolungata del calore servirà a rilasciare le tensioni e renderà più facile il mantenimento della posizione corretta.

2. Trucchi per mantenere la corretta postura

Oltre a seguire i consigli precedenti, che aiutano ad alleviare anche i dolori più persistenti, ricordati di mantenere sempre una postura corretta ricorrendo a una serie di trucchi.
Per esempio, se usi un computer portatile cerca di utilizzare qualcosa per tenerlo sollevato, in modo tale che lo schermo sia sempre all’altezza della tua testa.
Poi, quando ti alzi, ricordati sempre di non piegarti in avanti portando il peso sul tuo bacino: fai leva sulle tue gambe, raddrizzandole e stendendole il più possibile.
Ricordati anche di non stare immobile più di 30 minuti consecutivi: facendolo costringeresti il tuo corpo a stare fermo e rigido. Meglio dare un’occhiata all’orologio e stendere i muscoli, per mantenere costante il movimento.

Vedi alcuni esempi di cerotti riscaldanti

Usa la termoterapia per alleviare il dolore concentrandoti sulla sua origine in modo da riscoprire la gioia di muoverti.

Dolori
alla schiena

Dolori
cervicali

Dolori
mestruali

Contratture
muscolari