Tutto rose e fiori: come dedicarsi al verde evitando dolori muscolari e articolari

La primavera dà il via alle attività dedicate a giardino e terrazzo. Raccogliere frutta, potare, utilizzare il tagliaerba e il rastrello: si svolgono tanti movimenti che, senza rendercene conto, possono giovare o meno al nostro corpo.

La buona notizia è che bastano 30 minuti di giardinaggio al giorno per praticare attività fisica a intensità moderata. Ma contratture e dolori muscolari o articolari possono trasformare una giornata tutta rose e fiori in un momento spinoso che costringe a mettersi a riposo.

Il giardinaggio, infatti, non è semplicemente un’attività ricreativa ma coinvolge il corpo in gesti a cui non sempre è preparato. I soggetti a rischio sono, nella maggior parte dei casi, persone tra i 18 e i 44 anni che si avventurano maggiormente in movimenti azzardati.

L’area cervicale viene sollecitata quando si eseguono gesti verso l’alto come potare o raccogliere frutta; mentre le attività “a terra” possono causare dolori lombari o articolari alle ginocchia.

Quindi, come prepararti al meglio per dedicarti al verde senza spiacevoli effetti?
Con questi 7 consigli il giardinaggio sarà alla tua portata e in tutta sicurezza.

 

1. Sedute Basse

Utilizza sgabelli e sedute basse per lavorare comodamente su siepi e piccole piante senza rimanere piegato a lungo.

2. Scale

Avvicinati più possibile all’area di lavoro per evitare di sforzare eccessivamente le articolazioni. Per questa esigenza, una scala o oggetti stabili su cui salire saranno un valido aiuto per alleggerire braccia e spalle mentre si svolgono le mansioni in alto.

3. Oscillazioni mirate

Gli utensili a manico lungo, come il rastrello, possono indurre il corpo a piegarsi in avanti e tirarsi su in modo brusco. È possibile evitare questo inconveniente e risparmiare energie semplicemente tenendo le gambe una più avanti dell’altra e sfruttando il movimento oscillatorio che sposterà il peso da una gamba all’altra in modo più fluido e naturale.

4. Ginocchiere

Fare giardinaggio significa stare a contatto con la terra nel vero senso della parola: infatti, molte attività si svolgono con le ginocchia sul terreno. È bene garantirti un appoggio morbido con l’aiuto di ginocchiere protettive appositamente studiate per l’uso in giardino.

5. Pesi accanto al corpo

Trasportare pesi è una fase delicata in cui un movimento brusco o una torsione azzardata possono dare problemi. È preferibile svolgere movimenti con lentezza e linearità e sollevare oggetti tenendoli quanto più possibile accanto al corpo per sfruttare la forza di gambe e fianchi invece che appesantire la schiena.

6. Attrezzi giusti

Scegli bene i tuoi alleati: attrezzi leggeri, ergonomici, con prese anti-scivolo eviteranno lesioni da pressione mentre vengono impugnati o tendinopatie causate da oggetti pesanti.

7. Stretching

Con un po’ di stretching leggero, prima e dopo le attività, ti assicuri movimenti più agevoli con meno sforzi per muscoli e giunture.
Se invece qualche fastidiosa contrattura limita i gesti, massaggia leggermente la parte e applica un cerotto riscaldante per dare sollievo: il suo calore scioglierà le tensioni e ti aiuterà a riprendere i tuoi lavori all’aperto.

Dolori alla schiena

Allevia il dolore con la fascia lombare auto riscaldante e  ricaricabile.

€ 8.29

Dolori cervicali

Combatti il dolore 
con la fascia cervicale ricaricabile

€ 5.99

Dolori mestruali

Cerotto riscaldante per un sollievo
immediato da dolori e crampi

€ 4.99

Dolori localizzati

Stop al dolore 
localizzato con il cerotto autoriscaldante

€ 4.99

Cristina

Dopo tante ore di lavoro in piedi indossare la fascia lombare è un vero sollievo. Molto utile poterla ricaricare quando voglio senza dover riacquistare il prodotto completo. 

Francesco

Soffro ormai da anni di lombalgia. Stare in auto tante ore al giorno non  permette mai alla mia schiena di rilassarsi. Grazie a Thermotherapy ho trovato la soluzione per un sollievo immediato.